resep kuliner resep makanan resep nusantara HairStyle Home Design Fashion Jagonya Resep Makanan resep mancanegara resep luar negeri
 

www.donnaolimpia.org

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Avvisi "C'era una volta la terra" - Film Documentario sul Molise

"C'era una volta la terra" - Film Documentario sul Molise

E-mail Stampa PDF

alt

C’ERA UNA VOLTA LA TERRA
“La terra è un fatto di anima”
Un film documentario diretto da Ilaria Jovine e Roberto Mariotti
Liberamente tratto dagli articoli giornalistici di Francesco Jovine (1902-1950)


“La terra narra la difficile gestazione delle sue vite e gli uomini la sentono vibrare sotto i piedi come una creatura viva.”
Scriveva così, in un articolo apparso nel 1943 su Il giornale d’Italia, Francesco Jovine, scrittore, giornalista e saggista molisano, morto nel 1950 a soli 48 anni, dopo aver scritto moltissimi articoli e reportage giornalistici, numerosi racconti e due romanzi (“Signora Ava” e “Le terre del Sacramento”), il secondo dei quali, pubblicato postumo, gli ha fatto vincere il Premio Strega.
La terra è fondamentale per la figura di Jovine e di terra si è spesso occupata la sua scrittura: la terra del suo Molise, la terra del Mezzogiorno d’Italia, la terra coltivata dai braccianti, la terra delle lotte contadine, la terra abbandonata per emigrare in America, la terra aggredita dal dissesto idrogeologico.
In “C’era una volta la terra”, le parole e le tematiche affrontate da Jovine si trasformano in una voce guida, affidata all’attore Neri Marcorè, alla luce della quale osservare la realtà di oggi, il rapporto che oggi ha l’uomo con la terra, intesa come suolo da coltivare, territorio da salvaguardare e patria da cui emigrare o in cui immigrare.
Inevitabilmente, affiorano assonanze e dissonanze tra la realtà sociale, politica e antropologica descritta dallo scrittore e quella contemporanea vissuta dai personaggi incontrati e raccontati nel documentario.
Come bozzetti delineati sulla base del tema filmico, emergono la figura di un anziano professore di geografia ormai in pensione che, a bordo di un vecchio camper, si avventura tra le crepe di una frana o alle pendici di una discarica a rischio di smottamento, per riportare quanto ha visto agli studenti che ancora segue; la figura, misteriosa e quasi zen, di un giovane coltivatore di cereali e leguminose che, in un isolamento da eremita, sperimenta innovative tecniche di coltivazione insieme all’antica sapienza dei contadini e infine la realtà multietnica di una masseria, nella quale si distinguono due fratelli emigrati dal Punjab, ormai perfettamente inseriti nel nostro paese, e alcuni immigrati afghani, appena sbarcati in Italia e ospitati nel centro di accoglienza sorto all’interno della masseria stessa.


Si tratta di un film documentario destinato alla sala cinematografica che parla di Terra, del legame Uomo-Terradedicato alla figura di Francesco Jovine e girato completamente in Molise, cui hanno lavorato, negli ultimi due anni, Ilaria Jovine e Roberto Mariotti. 
Il titolo del film è "C'era una volta la terra", con la voce narrante di Neri Marcorè.
 
Con questo progetto i due registi romani hanno voluto ricordare tra le altre cose la figura di uno scrittore purtroppo prematuramente scomparso e poco celebrato, nonostante sia stato un intellettuale, giornalista e romanziere tra i più significativi in Italia, vincitore nel 1950 del Premio Viareggio.
Il lavoro di Roberto e Ilaria (nipote di Francesco) è l'esito di una lunga ricerca sul territorio: dopo tante traversie finanziarie, è stato totalmente prodotto dai due autori e ora è finalmente concluso.
Riteniamo che il progetto meriti di essere visto e discusso, soprattutto, e a partire dal Molise, che ha in Francesco Jovine uno dei suoi maggiori cantori contemporanei, e, vista la tematica, da tutto il Sud Italia.
Il documentario avrà la sua anteprima nazionale a Roma, al Maxxi - Museo Arti Contemporanee XXI Secolo, il giorno 8 aprile




Condividi questo articolo:
Allegati:
Scarica questo file (pressbook ita.pdf)pressbook ita.pdf[ ]308 Kb
 
Italian English French German Spanish

Login

Area amministrativa